Pubblicato da

Tutto ciò che devi sapere sulle terapie “fai da te” in vacanza

Come confermano gli osservatori ed i presidi sanitari, il periodo delle vacanze è quello in cui le cure fai-da-te toccano il picco massimo. Il motivo è presto detto: vacanza significa lontananza da casa e dalle nostre quotidiane abitudini, senza la possibilità di raggiungere il nostro medico e farmacista di fiducia.

Quali sono i farmaci più acquistati prima delle vacanze?

Si tratta nella maggior parte dei casi di farmaci da banco che non necessitano di prescrizione medica, come prodotti per le medicazioni, acido acetilsalicilico o analgesici. Questo però non deve indurci a pensare di poterli utilizzare liberamente senza le necessarie competenze e conoscenze. Spesso facciamo scorte di farmaci senza preoccuparci della loro conservazione, oppure non ci preoccupiamo di dotarci di alcuni strumenti di primo soccorso. In altre parole siamo soliti riempire la borsa con ciò che ci è più familiare e non quanto ci potrebbe davvero essere utile.

Quali sono i farmaci che non dovrebbero mai mancare con noi in vacanza?

Può essere molto utile soprattutto se si viaggia con bambini, avere sempre con se

  • disinfettanti
  • garze e cerotti
  • pomate contro le punture da insetto 
  • antiacidi
  • antidiarroici<span style="line-height: 1 overnight cialis.5;”> e prodotti antinausea: il viaggio stesso ed i cambiamenti delle abitudini alimentari sono spesso causa di disturbi digestivi.

Se proprio non volete farvi mancare nulla, aggiungete alla vostra valigetta un antipiretico ed un antidolorifico ma accertatevi di essere in grado di usarli correttamente.

Come fare un buon uso dei farmaci?

Ci sono alcune semplici regole da seguire che possono evitare che il rimedio si trasformi in un ulteriore problema.

  1. La prima cosa, da fare sempre, è controllare la data di scadenza dei farmaci che prendete dall’armadietto casalingo. Non rischiate di portare con voi prodotti scaduti.
  2. Altrettanto importante è leggere il foglietto informativo, il famoso bugiardino. Un farmaco va preso seguendo le giuste indicazioni ed i dosaggi più appropriati in quanto la maggior parte dei farmaci hanno delle controindicazioni. Alcune pomate antidolorifiche, per fare un esempio tra i più comuni, sono fotosensibilizzanti e se ci si espone al sole si rischia la comparsa di macchie cutanee. In caso di dubbi meglio non rischiare e cercare un medico o una farmacia a cui chiedere indicazioni.
  3. Un’altra attenzione molto importante riguarda la durata dei trattamenti. Se il disturbo non passa velocemente non insistete con l’autoterapia ma rivolgetevi ad una guardia medica o ad un pronto soccorso. Scambiare un colpo di calore per un banale mal di testa, o sottovalutare un’intossicazione alimentare o un’allergia, possono portare a conseguenze serie e rovinarvi le vacanze.
  4. Importante, per chi soffre di malattie croniche, portare sempre con se una quantità di farmaco adeguata alla durata della vacanza, soprattutto se viaggia all’estero o verso lidi esotici. I farmaci non sono gli stessi dappertutto ed è bene non correre rischi di rimanere senza.
  5. Un’ultima attenzione, altrettanto importante, va posta nella modalità di confezionamento e conservazione della scorta di medicinali. Il caldo o il freddo eccessivo, l’eventuale danneggiamento della confezione, l’umidità, sono potenziali pericoli che potrebbero rendere quantomeno inefficaci i farmaci. Non lasciate mai la scatola dei farmaci al sole, se viaggiate in aereo tenete conto che la stiva, durante il viaggio, diventa freddissima. Non mettere liquidi o bottiglie che potrebbero rompersi vicino ai vostri farmaci. Ed evitate di commettere l’errore da sempre più diffuso: togliere il medicinale dalla confezione e portare soltanto il blister o la fiala. Intanto senza la confezione rischiate di non riconoscere più il farmaco. La confezione contiene sia la data di scadenza che il bugiardino e senza, in caso di imprevisto, non avreste più le informazioni necessarie per utilizzarlo senza rischi.

Piccole e poche attenzioni ti permetteranno di trascorrere le tue vacanze nella maniera più sicura.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Lo Staff di Adec