quando fare una visita oculistica?
Pubblicato da

La salute degli occhi: chi è e cosa fa l’ortottista

Vi siete mai chiesti perché, quasi sempre, la prima visita oculistica del vostro bambino, sopratutto se ha meno di 5-6 anno, avviene con un ortottista?

Chi è l’Ortottista ?

L’ortottista è l’operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante e su prescrizione del medico, tratta i disturbi motori e sensoriali della visione.
L’ortottica, quindi, è la disciplina che, in ambito oculistico, si occupa della valutazione dei disturbi della motilità oculare, della visione bioculare oltre che del trattamento terapeutico dell’ambliopia.

Ambliopia: che cos’è?

L’ambliopia, familiarmente conosciuta come “occhio pigro”, è un disturbo, di solito monolaterale, causato da patologie oculari che, durante lo sviluppo dell’apparato visivo in età infantile (0-6 anni), impediscono allo stimolo luminoso di raggiungere la retina (come la cataratta in età pediatrica, molto spesso congenita).
Nella maggioranza dei casi, però, si presenta in occhi perfettamente integri dal punto di vista anatomico, occhi in cui però risulta alterata la corretta stimolazione sensoriale dell’apparato visivo, molto spesso a causa di difetti di refrazione non corretti.

Come opera l’ortottista nell’ambulatorio Oculistico?

L’ortottista interviene in vari modi:
1) Esegue visite ortottiche, utilizzando specifici test, nell’ambito della diagnosi precoce dei disturbi visivi in età pre-scolare.
Un requisito essenziale di questa figura è infatti “l’amore per i bambini” e la capacità di entrarvi in relazione e comunicazione. Un piccolo paziente che il più delle volte è spaventato o poco collaborante.
I test ortottici, nella loro relativa semplicità di esecuzione, rappresentano un insieme di informazioni utilissime, da inserire nella “pre-visita” oculistica, anche nel caso di bimbi di pochi mesi; L’ortottista tende essenzialmente ad accertarsi che nel bambino o neonato esitano:
i movimenti oculari e che avvengano normalmente, in relazione all’età del bambino, in tutte le direzioni principali di sguardo;
il parallelismo degli assi visivi o la deviazione di uno di questi rispetto ad un oggetto di fissazione (=Strabismo)
la preferenza o dominanza di un occhio rispetto ad un altro nella fissazione, sintomo di Ambliopia.

2) L’Ortottista-Assistente in Oftalmologia affianca l’Oculista nella correzione ottica di tutti quei pazienti che presentino anche dei problemi di Motilità Oculare valutando insieme gli aspetti che possono essere influenzati dalla correzione ottica.

3) L’ Ortottista esegue esercizi ambulatoriali per la riabilitazione dei cosiddetti deficit della convergenza o esercizi contro l’Ambliopia in associazione alle altre terapie (occlusione, correzione ottica, ecc…)

4) L”Ortottista segue tutti gli esami tecnici di supporto all’esame oculistico quali campo visivo, schermo di Hess, tonometria computerizzata, test per la visione dei colori, ecc.

Stai cercando un ortottista a Milano?

Rivolgiti al servizio di oculistica presente nel nostro centro medico di Milano. Puoi prenotare una prima visita con la nostra ortottista, la Dr.ssa Elena Weiszberger, chiamandoci al numero verde 800 10 20 20 o allo 02 878 200.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Lo Staff di Adec