Pubblicato da

Evidentemente qualcosa non è andato a buon fine ed il bambino per qualche motivo ha perso fiducia nella figura del dentista e ha deciso di interrompere l’ “alleanza” che porta alla collaborazione. Compito di un buon pedodontista è quello di individuare l’origine del problema e di metter in atto le STRATEGIE più opportune per ripristinare l’alleanza terapeutica. Queste comprendono tecniche di approccio quali la gradualità ed il tell-show-do (per cui con parole mirate e con gesti studiati si spiega e si mostra al bambino quello che con gradualità e dolcezza si ha intenzione di mettere in atto) e, quando indicata, la sedazione cosciente. Quando nessuna di queste strategie funziona, quando l’urgenza della terapia non consente di impiegare il dovuto tempo per riottenere la collaborazione del paziente, o quando la patologia si è complicata al punto da essere ingestibile sulla poltrona odontoiatrica vi può essere l’indicazione per eseguire le cure in anestesia generale, prescindendo dalla collaborazione del bambino.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da admin