Pubblicato da Lascia il tuo commento

L’importanza della qualità dell’acqua nella nostra vita è massima, considerando che alla nascita siamo fatti al 90% di acqua e che, con il passare degli anni, la quantità si riduce fino ad essere meno del 50% alla morte.

Fin dall’antichità si racconta di fonti d’acqua che donano l’eterna giovinezza e che non si tratti solo di favole lo testimoniano sia l’effettiva presenza di fonti con acqua di particolare qualità in tutti i continenti che l’autorevolezza di alcuni narratori, a cominciare da Erodoto. 

I grandi esploratori, dopo la scoperta delle americhe, hanno lasciato tracce evidenti della scoperta di alcune di queste fonti, Ponce de Leon, narrò degli indiani della Florida che si recavano ogni giorno ad una fonte “miracolosa” la cui acqua aveva proprietà curative ed allungava la vita.

Oggi sappiamo che queste fonti esistono e che, anche se non donano l’eterna giovinezza, aiutano a vivere più a lungo ed in buona salute. 

L’esempio più conosciuto è quello del popolo Hunza, che vive in Pakistan alle pendici dell’Himalaya. Gli Hunza sono noti per essere la popolazione più longeva del pianeta, gli ultracentenari sono la norma, pur vivendo in condizioni estreme, con pochissimo cibo e senza accesso alle terapie moderne a cui siamo soliti ricorrere.

Tutto questo si spiega con uno stile alimentare sanamente vegetariano e con la presenza, nel loro territorio di fonti di acqua di particolare qualità. Si tratta di fonti di acqua naturalmente microfiltrata ed alcalina

L’invecchiamento e le malattie 

Come tutti sanno l’invecchiamento e molte malattie hanno diverse cause, tra cui

  • l’aumento dei radicali liberi che ossidano il Dna e le strutture cellulari, 
  • l’acidificazione che deposita scorie acide che soffocano cellule e tessuti e porta via sali alcalini necessari e che particolarmente evidente nelle persone dal regime dietetico tipicamente occidentale e composto sopratutto da grassi e proteine di origine animale in sovrabbondanza, alcool, bevande gassate, fumo.
  • la disidratazione che impedisce il lavaggio dalle scorie, la diffusione delle sostanze nutritive e l’ossigenazione cellulare e tissutale.

Perché l’acqua ionizzata alcalina?

L’acqua ionizzata si ottiene separando i diversi tipi di acqua già presenti nell’acqua di rubinetto: Passando attraverso un apparecchio con piastre caricate elettricamente si separa, grazie all’elettrolisi, la parte di acqua ricca di ioni alcalini negativi assieme a sali come il calcio, il magnesio e il potassio dall’acqua con gli altri ioni acidi che viene scartata. 

Come fenomeno aggiuntivo quest’acqua ristruttura la sua composizione molecolare essendo rimpicciolita nel numero di molecole di acqua aggregate (cluster ) che si muovono nei fluidi corporei, acquisendo una dimensione spaziale minore che riesce a penetrare attraverso vasi, tessuti, cellule in modo straordinario, rispetto all’acqua normale. 

L’acqua così ottenuta ha un potenziale di ossido riduzione (ORP) da -350mV a -750mV ed un pH da 8 a 9,5. Naturalmente minore è il valore dell’ORP maggiori sono le capacità antiossidanti.

In natura non esiste nessun’altra sostanza con una tale capacità antiossidante.

Estremamente conosciuta ed utilizzata in Giappone ed altri paesi orientali, dove è addirittura considerata presidio medico chirurgico, è stata scoperta più recentemente negli U.S.A. dove, sottoposta a studi e trial clinici che ne hanno confermato la qualità, è in fase di boom.

E’ invece ancora poco conosciuta in Italia anche se molto apprezzata ed utilizzata da medici, nutrizionisti e dalle persone che hanno adottato una dieta alimentare sana e naturale.

Non va dimenticato che l’Italia è il paese delle acque minerali che, insieme alle potenti lobbies del farmaco, fanno di tutto per impedire la diffusione di un prodotto naturale, alla portata di tutti, che potrebbe far diminuire considerevolmente i profitti.

Quali sono i vantaggi dell’acqua ionizzata?

L’acqua ionizzata non si usa per la cura di una specifica malattia ma per vivere in salute e a lungo.

Si beve per evitare la comparsa di molte malattie comuni, spesso correlate con l’età, allungando il tempo disponibile di vita con qualità elevata. 

Una quantità impressionante di ricerche e report di casi su malattie molto diverse (diabete, malattie cardiovascolari, allergie, artriti, calcoli, degenerazioni cancerose, osteoporosi, nausee gravidiche, disfunzioni digestive, malattie agli occhi, etc) che paiono indicare nel “terreno” cellulare e intercellulare non adeguatamente “coltivato” la causa che le unisce.

Proprio quello che l’acqua ionizzata ha mostrato invece di saper fare perché pervasiva chimicamente e fisicamente ai livelli più fini del metabolismo.

ADEC dentista ed ADEC salute hanno adottato l’acqua ionizzata alcalina. Se volete saperne di più sull’acqua alcalina a Milano chiedete ai nostri esperti.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Lo Staff di Adec

Powered by Alessio Santo