denti
Pubblicato da

Dopo l’estrazione dei denti del giudizio, come mi comporto ?

L’estrazione di un dente è oramai una tecnica semplice e collaudata che non comporta più alcun problema, ma che nonostante questo genera in molti pazienti genera ancora molta apprensione per le complicanze successive all’intervento.
Se poi i denti estratti sono quelli del giudizio, le preoccupazioni aumentano a dismisura.
Per evitare ansie e preoccupazioni eccessive e per evitare possibili complicanze post-estrattive, noi dello Studio Adec siamo molto scrupolosi nell’informare il paziente sul comportamento da tenere nei giorni immediatamente successivi all’estrazione.

Come mi devo comportare ?
1- Segui scrupolosamente la terapia antibiotica, se prescritta, per evitare possibili infezioni del cavo orale.
2- Assumi solo gli antidolorifici consigliati e prescritti, prima che l’effetto dell’anestesia svanisca. Questi farmaci sono importanti non solo in quanto analgesici ma anche per la loro azione antinfiammatoria.
3- Per prevenire possibili sanguinamenti gengivali, è bene tenere premuta sulla gengiva la garza sterile utilizzata come tampone per almeno un’ora.
4- Per alcune ore dopo l’intervento, tieni una borsa del ghiaccio all’esterno della mascella, sulla zona dell’estrazione. Il ghiaccio va mantenuto per 10-15 minuti, poi tolto e riapplicato dopo altri 10 minuti.
5- Evitare di mettersi alla guida dell’auto dopo l’intervento.
6- Riposa quanto più possibile nei giorni successivi all’estrazione, questo perchè il riposo favorisce il recupero. Meglio utilizzare due cuscini sotto la testa, ciò eviterà sanguinamenti gengivali ed aiuterà a ridurre l’intensità del dolore.
7- Utilizza un collutorio alla clorexidina, ma non prima di 12-24 ore dall’estrazione, ed utilizza ed uno spazzolino a setole morbide per la quotidiana igiene orale.
In caso di dolore prolungato e persistente, avvisa il tuo studio dentistico.

Febbre ?
Potrebbe accadere. Nel caso in cui sorgano stati febbrili è possibile assumere antiprietici come il paracetamolo, nelle dosi consigliate dal proprio medico, ricordandosi però di contattare immediatamente il dentista nel momento in cui la temperatura supera i 39°C, nonostante l’uso del farmaco.

Emorragia ?
Mordi energicamente un tampone di garza sterile mantenendolo premuto nel sito dell’intervento, questo fermerà l’emorragia. Se il sanguinamento gengivale persiste, sarà necessario posizionare un nuovo tampone sterile e non rimuoverlo se non a sanguinamento cessato. Applicare impacchi di ghiaccio esterni ti aiuterà a sentire sollievo.

Cosa posso, non posso, mangiare ? 
Indubbiamente, ti consigliamo un’alimentazione a base di cibi morbidi e non troppo caldi come purè, zuppe tiepide o frullati e di assumere molti liquidi, con preferenza per acqua e spremute di frutta non zuccherate. Chewingum e caramelle gommose nei tre giorni successivi all’estrazione del dente saranno assolutamente da evitare.

Cosa non devo fare ?
Sarà necessario non assumere farmaci contenenti acido acetilsalicilico (Aspirina), perchè rallentano la coagulazione del sangue e di conseguenza la ferita impiegherebbe più tempo per la guarigione. Fino alla completa guarigione della gengiva, nella zona in cui è stato estratto il dente, non sarà possibile utilizzare lo spazzolino elettrico. Da evitare è il consumo di alcool e fumo.

 

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da Lo Staff di Adec

Powered by Alessio Santo