traumi dentali a milano I traumi dentali rappresentano un evento frequente che riguarda soprattutto i bambini.

Il trauma può provocare la frattura di una parte della corona del dente. Oppure può provocare un'avulsione cioè l’espulsione del dente dal suo alloggiamento naturale, o una lussazione, cioè lo spostamento del dente rispetto alla sua collocazione naturale, che può avvenire sia verso l’interno (intrusione), sia verso l’esterno (estrusione) o verso le labbra o il palato.

In caso di trauma dentale ​vieni immediatamente in studio senza appuntamento. Se possibile fai chiamare per preavvisarci, spiegando cosa è successo e quale è la situazione: numero verde 800 10 20 20 o 02 878 200. Ti daremo precedenza assoluta. Il nostro studio è aperto 365 giorni all'anno fino a notte per le urgenze dentali a Milano.

Cosa fare in caso di trauma dentale?

In caso di dente rotto trova il pezzo e contatta subito il dentista, che lo può riattaccare. dente rotto

In caso di dente espulso dalla sua sede (AVULSIONE dentale): Se sei certo che è un dente da latte, quasi certamente non potrà rifissarsi. (In caso di dubbio fai comunque quanto segue).

Se è un dente definitivo:

  • il dente, se caduto fuori dalla bocca, non va toccato dal lato della radice ma tenuto sull'altro lato, dove c'è lo smalto, più bianco.
  • se si è sporcato per terra NON va SFREGATO per pulirlo, ma solo sciacquato brevemente sotto l'acqua
  • se è possibile, RIMETTILO SUBITO NELLA SUA SEDE, nella posizione identica a quella originaria. Mordere un fazzoletto pulito può aiutare a tenere il dente fermo.
  • se non riesci a rimetterlo al suo posto puoi tenerlo in bocca (tra gli incisivi inferiori, anche se c'è sangue, e il labbro inferiore), oppure in un contenitore con della saliva o del latte o della soluzione fisiologica e PORTARLO IMMEDIATAMENTE DAL DENTISTA. Vieni in studio senza appuntamento. Avrai precedenza assoluta (cerchiamo di rimettere il dente al suo posto entro la prima mezz'ora). Se possibile fai chiamare lo studio per preavvisarlo, spiegando cosa è successo.
  • qualcuno che è con te può farsi consigliare dal dentista al telefono, se necessario
In studio assicureremo il dente con quelli vicini mediante uno splintaggio, cioè una solidarizzazione, per circa 1 settimana. dente staccato

Un dente traumatizzato che non presenti alcun danno apparente va comunque tenuto sotto osservazione, perché può sempre essere oggetto di complicanze tardive, che sono:

  • Morte della polpa dentale con conseguente infezione e sviluppo di un granuloma all’apice del dente. Spesso il tutto è asintomatico, il soggetto si accorge solo di un cambiamento del colore del dente, che diventa più scuro e grigio.
  • Riassorbimento della radice come conseguenza di un’alterazione dello strato di cellule che la ricoprono: questo fenomeno, non controllabile, può evolvere fino alla scomparsa di tutta la radice e quindi alla perdita dell’elemento. Il fenomeno è per lungo tempo asintomatico.
  • Anchilosi del dente, cioè scomparsa delle fibre che uniscono la radice del dente all’osso e che rappresentano il sistema di ammortizzazione nella funzione masticatoria, fino alla completa sostituzione della radice con tessuto osseo. Il dente perde la sua naturale minima mobilità. Il processo è asintomatico.

Le complicanze tardive solitamente non si accompagnano a disturbi, per questo si devono effettuare controlli periodici, per evitare possibili problemi.

Particolare attenzione va rivolta ai traumi sui denti permanenti dei bambini, che coinvolgono denti ad apice immaturo (la radice non ha ancora completato la sua formazione): se la polpa muore, cessa la formazione della radice. In questo caso diventa fondamentale una procedura che stimola la formazione della rimanente parte di radice (APECIFICAZIONE).

In caso di urgenza o di trauma dentale chiamaci subito al numero verde 800 10 20 20 o allo 02 878 200, ti riceviamo subito.

Siamo aperti 365 giorni all'anno fino a sera tardi per le urgenze dentali a Milano.

Powered by Alessio Santo