Pubblicato da

Si ricorre alla devitalizzazione qualora una lesione (cariosa o traumatica) determini una alterazione irreversibile del tessuto pulpare fino alla necrosi, cioè alla morte del tessuto. È possibile anche ricorrere a questa metodica qualora l’elemento dentario debba essere coinvolto in riabilitazioni protesiche che, a causa della notevole riduzione di tessuto dentale stesso, determinerebbero un’alterazione pulpare irreversibile (necrosi pulpare per cause iatrogene, cioè determinate dal dentista).

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da admin

Powered by Alessio Santo