Pubblicato da

I cibi che consumiamo giocano un ruolo fondamentale nel determinare l’odore del nostro alito; infatti secondo l’ Associazione Dentisti Americana, gli odori della bocca continueranno fino a che il corpo non avrà eliminato definitivamente quell’alimento. Se mangiamo una bruschetta, l’aglio è assorbito nella circolazione sanguigna, viene trasferita nei polmoni e l’odore viene espulso con l’alito.Gli alimenti “famosi” come l’aglio, le cipolle ed il curry ci danno un alito cattivo perché contengono i composti solforati, che sono quelli che “aromatizzano” l’alito fornendo “combustibile ai batteri che si annidano e si moltiplicano sotto la superficie della lingua, della gola e delle tonsille.

Categoria:

Questo articolo è stato scritto da admin

Powered by Alessio Santo